Tommaso Grassi
Antifascismo resistenza

Verdi, Grassi e Trombi: “Rendere effettivo il divieto di organizzazione e azione di formazioni neofasciste”

Firenze risponde all’appello lanciato alle istituzioni da ANPI e ANED a schierarsi con i valori dell’antifascismo e della Costituzione.

“Il Consiglio comunale approva all’unanimità la Mozione “per dare concreta attuazione alla Costituzione e alle Leggi dello Stato” presentata originariamente dal Gruppo Firenze Riparte a Sinistra. La Mozione impegna l’amministrazione comunale e il Sindaco a individuare le forme e le modalità per rendere effettiva l’applicazione di tutte le norme vigenti che proibiscono l’organizzazione e le attività di formazioni neofasciste o che si richiamino alle ideologie della destra estrema sia nelle sedi istituzionali che negli spazi pubblici adeguando i regolamenti come prevede lo Statuto.” – affermano la Consigliera Donella Verdi e i Consiglieri Tommaso Grassi e Giacomo Trombi del gruppo Firenze riparte a sinistra

“La Mozione prevede inoltre l’impegno al mantenimento della memoria storica della Resistenza e delle origini antifasciste della Repubblica Italiana con iniziative in particolare rivolte alle fasce più giovani  in collaborazione con le scuole, con l’Università e con le associazioni che si occupano di antifascismo come l’Istituto Storico della Resistenza, l’ANED e l’ANPI.

Con l’integrazione allo Statuto e l’approvazione della Mozione, l’amministrazione comunale risponde all’appello lanciato alle istituzioni da ANPI e ANED alle istituzioni per schierarsi con i valori dell’antifascismo e della Costituzione in maniera netta e concreta. L’impegno adesso è quello di dare attuazione immediata a quanto il Consiglio comunale, in maniera unanime, ha approvato.”

Pubblicato venerdì, 9 marzo 2018 alle 13:43

Iscriviti alla Newsletter