Vendita Istituto Demidoff, Grassi: “Grave perdita di patrimonio pubblico” “Abbassare il prezzo di quasi il 40% significa svenderla”.

“La vendita dell’Istituto Demidoff è una perdita inestimabile. Un altro pezzo del patrimonio pubblico che se ne va al privato”. Così Tommaso Grassi commenta l’evolversi della vicenda che riguarda l’istituto di San Niccolò. E incalza “Oltre il danno, la beffa. Abbassare il prezzo dell’intera area del 40% significa svendere. Non solo rimarremmo senza un luogo dall’alto valore artistico e storico. Ma dalla sua vendita non si ricaverà neanche un terzo del vero valore di mercato”.

Pubblicato sabato, 28 Novembre 2015 alle 9:31