Tommaso Grassi
Tramvia resti archelogici

Valutazione impatto archeologico Tramvia, Grassi: “Nei cantieri molti ritrovamenti. Quali risorse per scavi?”

“Il tratto Porta al Prato – Valfonda è sufficientemente attrezzato?”

“Vorrei avere delle delucidazioni sulla Tramvia. Questa volta però su quello che sta accadendo con i numerosi ritrovamenti archeologici. Perché i ritardi anche per questo motivo sono evidenti e noti a tutti. Ma chiedo al Comune di Firenze se è stata fatta la Valutazione di impatto archeologico”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, chiede lumi sui cantieri. E spiega: “Già da tempo sapevamo che il tratto Porta al Prato – Valfonda è ricchissimo di reperti. E che gli scavi dovuti alla Tramvia non hanno fatto altro che portare alla luce. Il tema – continua Grassi – merita attenzione sia per la tutela beni archeologici e sia per il cronoprogramma dei cantieri”.

“E poi vorremo sapere se per gli scavi sono state predisposte le necessarie risorse da parte di Tram di Firenze. E’ importante un numero coerente anche di addetti ai lavori per affrontare gli scavi imposti dalla sovrintendenza, in alcuni tratti, a mano. Aspettiamo di avere – conclude Grassi – qualche dettaglio in più sull’intera vicenda”.

Pubblicato lunedì, 12 marzo 2018 alle 19:08

Iscriviti alla Newsletter