Trombi, Grassi e Verdi “Inaccettabile il ricatto di ATAF che ha perso la gara regionale e blocca l’arrivo dei nuovi bus. Comprensibile il disappunto di chi si è visto soffiare dalle mani un goloso appalto, ma l’incapacità di un’azienda non deve essere pagata dalla città: i bus fermi a Modena sono un’offesa alla città di Firenze.”

“Capiamo le difficoltà di ATAF, che giocando in casa si è vista battere ai punti nel bando regionale per il trasporto pubblico locale, ma crediamo che tenere fermi 45 nuovi bus a Modena a mo’ di ripicca sia un atteggiamento infantile del tutto inaccettabile per una città con gravissimi problemi di traffico.
Farsi belli sui media locali, sbandierando i nuovi bus in arrivo anzitempo (fine ottobre invece che fine novembre), per poi tenerli fermi in un piazzale a Modena, chiedendo tempo in attesa di esser sicuri che non gli rimarranno gli autobus sul groppone ci sembra veramente offensivo.
Chiediamo all’azienda di sbloccare immediatamente i 45 nuovi bus e di metterli prima possibile sulle nostre strade – tuonano i consiglieri di sinistra – e all’amministrazione di adoperarsi perché l’impasse sia risolto quanto prima, anche richiamando ATAF, che in questo momento sta adottando una linea irresponsabile e del tutto inadeguata a chi gestisce un servizio pubblico di fondamentale importanza come il trasporto pubblico cittadino.”

Pubblicato lunedì, 19 Ottobre 2015 alle 17:21