Trombi e Grassi (Firenze Riparte a Sinistra): “Sabato 25 parliamo di diritti digitali e diritto alla città”

“Un tema che sta in cima alle agende politiche di mezza Europa, ma semi-sconosciuto in Italia”

Queste le dichiarazioni dei consiglieri del gruppo Firenze riparte a sinistra Giacomo Trombi e Tommaso Grassi

“Abbiamo molte normative sugli open-data, per la trasparenza e per la partecipazione: ma servono davvero, se poi pochissimi hanno gli strumenti e le conoscenze necessari per poterci guardare dentro? Per poterli capire ed analizzare?

Questo intervento massivo di tecnologie “smart” nella nostra vita quotidiana, dalle videocamere di sorveglianza agli smartphone, è foriero solo di comodità, di “futuro”, o aumenta pericolosamente il livello di controllo, reale o potenziale, cui siamo sottoposti?

I dati che produciamo con i nostri gesti più normali e quotidiani, grazie ai nostri smartphone sempre connessi e geolocalizzati, a chi appartengono? Che uso ne viene fatto?

Quali sono le prospettive e le potenzialità per un uso davvero socialmente utile delle tecnologie digitali?

Con l’occasione della presentazione del volume “Il nostro diritto alla città” edito da Openpolis, come gruppo consiliare Firenze Riparte a Sinistra cercheremo di dare risposte a questi e a molti altri interrogativi, insieme a chi queste tematiche le studia e le conosce: Ettore Di Cesare, dell’associazione Openpolis, Giulio De Petra, della fondazione Astrid e del Centro per la Riforma dello Stato, Massimo Torelli, esperto informatico de l’AltraEuropa con Tsipras, Fabio Chiusi, giornalista e Caterina Lupo, consulente informatica.

Saranno presenti Tommaso Grassi, capogruppo, e Giacomo Trombi, consigliere comunale.

L’incontro pubblico si terrà a Palagio di Parte Guelfa, Sala dei Gigli, sabato 25 novembre 2017 dalle 15 alle 19.

La cittadinanza è caldamente invitata”.

Pubblicato giovedì, 23 Novembre 2017 alle 12:09