Taser2

Taser, Grassi: “Pd boccia mozione delle destre a favore del taser. Così smentisce la linea del Comandante della Municipale”

“Se un direttore non rispetta la volontà del Consiglio comunale perché non ne prende atto e decide di rimettere il suo mandato?”

“In aula è stata bocciata la mozione presentata dalle destre sull’utilizzo del taser. Anche il Pd, compreso Nardella, vota contro. E’ un fatto politico, perché smentisce la linea del Comandante della Polizia Municipale che si era dichiarato a favore. Il problema è evidente”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, interviene dopo il voto. E spiega: “Il sindaco più di una volta si era pronunciato sminuendo la questione relegandola ad un mero aspetto tecnico. Poi le dichiarazioni di Casale che invece si era detto a favore. E oggi non possiamo che registrare una bocciatura in pieno della posizione del direttore del servizio”.

“Se il Comandante non rappresenta più l’amministrazione, come si è evidenziato oggi, perché non ne prende atto e rimette il suo mandato? Sarebbe non solo cosa buona e giusta – conclude Grassi – ma anche rispettosa della propria integrità professionale ed etica”. 

Pubblicato lunedì, 4 Febbraio 2019 alle 18:18