STAZ. PORTA LA PRATO

Stazione Leopolda, Grassi e Verdi: “Chiusura anticipata isolerà il trasporto pubblico verso Firenze”

“La politica dell’annunciare di fare se messa insieme ad accordi sottoscritti senza conoscere la realtà e senza farsi carico dei problemi reali non solo dell’oggi ma anche del domani: questa la sintesi delle responsabilità politiche che stanno dietro alla chiusura a dicembre prossimo della stazione di Porta al Prato. Tra il dire e il fare spesso passano tanti anni ed infatti Ferrovie modificheranno i flussi ma la linea 4, i cui lavori sarebbero dovuti esser avviati nella mente di qualcuno già a fine 2016, slitteranno almeno di qualche anno.”
“Una chiusura anticipata che isolerà il trasporto pubblico verso Firenze dalle aree delle Signe e dell’empolese fino al 2021, o che nella migliore delle ipotesi creerà problemi a chi dal 2007 aveva deciso di arrivare a Firenze in treno per lavoro o studio. Nella trasformazione della linea da treno a tramvia non ci sia discontinuità: per questo chiederemo alla ripresa dei lavori del Consiglio comunale con un atto che il sindaco e la Giunta fiorentina si adoperino con Ferrovie per far slittare la chiusura della Stazione Leopolda almeno fino all’avvio dei cantieri della linea tramviaria 4.”
“Non ha senso dire che non ci sarà alcun problema perchè i treni verranno fatti arrivare a Santa Maria Novella: chi è favorevole al tunnel dell’Alta Velocità  sostiene che il sottoattraversamento e alla stazione Foster serva proprio per far spazio in superficie ai treni metropolitani e regionali a Santa Maria Novella, e adesso ci vorrebbero raccontare che 15 treni al giorno, che arrivano e partono nelle ore di pendolarismo non ci sarebbe alcun problema? Delle due una: o ci prendono in giro sull’Alta Velocità o quei treni già adesso si sa bene che non verranno mai trasferiti.”

Pubblicato giovedì, 11 Agosto 2016 alle 17:24