Spese Renzi, Grassi: “Chiedo una relazione dei revisori dei conti sulla precedente amministrazione e su quella Nardella” “Ma il Pd boccia il nostro ordine del giorno”

Sono tre anni che chiedo di poter accedere agli atti del Comune di Firenze relativi alle spese del sindaco Renzi. Solo porte chiuse davanti alle mie richieste. A questo punto, se davvero non c’è niente da nascondere, come sostenuto da tempo, chiediamo ai nuovi revisori dei conti di relazionare al Consiglio Comunale sulle spese di rappresentanza sostenute da Renzi prima e Nardella poi”. Così Tommaso Grassi spiega, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, come da anni cerca di far luce sulle spese dei due sindaci fiorentini e continua “E’ una questione di trasparenza nei confronti di tutta la città. E ancora una volta oggi il Partito Democratico si rifiuta di farlo. Non servono difese d’ufficio, ma una cosa molto semplice, per fugare tutti i dubbi. Pubblicare le spese on line, materiale disponibile a tutti i cittadini e le cittadine per poter non solo essere informati, ma coscienti di quello che accade in Palazzo Vecchio”. “Dopo le richieste di accesso agli atti, le prese di posizione politiche, gli articoli sui giornali usciti nelle ultime settimane, di nuovo cadono inascoltate le nostre richieste. Non stiamo chiedendo la luna – conclude Grassi – ma solo trasparenza e legalità. Non ci arrendiamo. Ma è giusto che si sappia che per adesso non è possibile visionare nessun documento”.

Pubblicato lunedì, 19 Ottobre 2015 alle 17:46