Servizio catalogazione, Verdi: “Clausola sociale e premialità per riassorbimento dipendenti del vecchio appalto”

In Commissione lavoro, riunitasi ieri, per aggiornamenti sul bando di gara per il servizio di catalogazione del Comune di Firenze, abbiamo appreso che a causa della gestione non corretta della Cooperativa, non sarà prevista, nel cspitolato, nessuna clausola di salvaguardia né la premialità per il riassorbimento del personale.

Delle inadempienze della Cooperativa che ha in gestione il servizio, ad essere penalizzate, saranno le tre lavoratrici e, la Cooperativa, qualora ne avesse i requisiti, non sarà esclusa e, potrà aggiudicarsi nuovamente l’appalto senza nessun impegno di riassunzione del precedente personale.

La Commissione Lavoro ha chiesto, prima di procedere alla gara, di attendere la consegna dei lavori da parte della Cooperativa.

E come Gruppo, oltre ad aver gia depositato una interrogazione, abbiamo chiesto che nel nuovo capitolato vengano introdotte la clausola siciale e le premialità relative al riassorbimento delle dipendenti del precedente appalto.

Se così non fosse, si aprirebbe un pericoloso precedente. Si tratterebbe di una scelta politica che potrebbe avere ripercussioni, oltreché per le tre lavoratrici che da anni e con professionalità svolgono il loro lavoro, anche per i bandi futuri che il Comune mette a gara per la gestione dei propri servizi.

Pubblicato mercoledì, 16 Dicembre 2015 alle 11:59