antifascismo

Scritte naziste a Grassina, Firenze riparte a sinistra: “Solidarietà ma anche risposte politiche”

Nei giorni passati, alcuni anonimi cittadini hanno imbrattato i muri della Casa del Popolo di Grassina con scritte antisemite e svastiche. Notiamo con preoccupazione che il 26 febbraio, nello stesso comune, sarà presente la Lega Nord assieme ad esponenti del movimento neofascista Casa Pound, con cui sta sancendo un’alleanza dalle forti venature xenofobe in vista delle regionali.

Il Gruppo Firenze Riparte a Sinistra condanna fermamente quest’atto ignobile e le idee che vi stanno dietro, gesto che getta per altro oscure ombre sul sodalizio fra Lega e Casa Pound nella nostra regione, esprime piena solidarietà alla comunità ebraica ed alla Casa del Popolo di Grassina, e ricorda infine come da poco un’associazione vicina a Casa Pound abbia aperto una libreria a Firenze, città medaglia d’oro della resistenza, costringendo un quartiere in stato d’assedio e impegnando uomini e mezzi delle forze dell’ordine che devono presidiare la zona ogni volta che i neofascisti si ritrovano.

Il Gruppo Firenze Riparte a Sinistra auspica che il Comune di Bagno a Ripoli ripensi al concedere la propria biblioteca ad un movimento neofascista come Casa Pound e che il Comune di Firenze si adoperi affinché venga negato uno spazio per chi sostiene idee razziste e un regime terrificante come quello fascista.

Pubblicato martedì, 24 Febbraio 2015 alle 13:27