santa rosa

Santa Rosa, tramvia e Nidiaci, Grassi: “Tre casi irrisolti. Molte promesse e nessuna soluzione”

Cosa ne sarà del presidio sanitario in Santa Rosa? E delle promesse di Nardella sulla ludoteca dei Nidiaci? Davvero riusciremo a portare a termine i lavori della tramvia dopo le recenti scoperte archeologiche?”. Questo le domande di Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, ha posto in Consiglio comunale. E commenta. “Tre fronti aperti in città senza una risposta certa. L’unico punto fermo è che al posto di abitazioni pare adesso che in Santa Rosa la Regione Toscana sia interessata a spostare una parte dei suoi uffici. E che quindi non si torna indietro sulla scellerata idea di chiusura della struttura sanitaria”.

E che di fronte all’annosa questione dei Nidiaci – continua Grassi – dopo le roboanti promesse di Nardella in campagna elettorale, non sia stato fatto niente. Perché di una nuova ludoteca a carico del privato, per riparare al danno subito dal quartiere, non solo non se ne vede traccia ma sembra che non sia mai esistita come prospettiva”.

E poi in questi giorni – aggiunge il capogruppo – la ciliegina sulla torta. Il blocco dei lavori della tramvia tra piazza Stazione e via Guido Monaco a causa del ritrovamento di reperti archeologici. Ma come è possibile che avvenga una cosa del genere visto che sono stati fatti commissionati e realizzati studi preventivi? Non sarà che questa sarà una buona scusa per far slittare la consegna dei lavori della linea 2 e 3”.

Insomma – conclude Grassi – tre cattive notizie per Firenze e i fiorentini. Risposte poche, molte promesse e nessuna soluzione”.

Pubblicato lunedì, 15 Maggio 2017 alle 16:35