RSA San Silvestro, Grassi, Verdi, Alberici e MG Pugliese: “Col nuovo appalto senza assistenza infermieristica notturna i problemi stanno venendo a galla. Chiamate al 118, interventi della guardia medica e ricoveri negli ospedali a ripetizione che si sarebbero potuti facilmente evitare.”

L’ASP Montedomini ripristini immediatamente il servizio notturno infermieristico.

“La situazione all’RSA di San Silvestro, gestito tramite appalto dall’ASP Montedomini, non è più accettabile: col nuovo appalto, dallo scorso ottobre, è stata soppressa l’assistenza infermieristica in orario notturno. Dopo 6 mesi i problemi, come avevamo già denunciato ad inizio anno, stanno venendo a galla. La nostra interrogazione del gennaio scorso è tuttora priva di una risposta da parte dell’amministrazione.”

“Quello che ci viene raccontato da familiari è estremamente preoccupante. Da mesi si susseguono chiamate al 118, interventi della guardia medica e ricoveri negli ospedali a ripetizione che si sarebbero potuti facilmente evitare se solo fosse stata garantita la presenza degli infermieri anche in orario notturno. E quando la situazione non è stata più gestibile abbiamo notizia di trasferimenti da una struttura all’altra dell’ASP, senza considerare quali potessero essere le conseguenze negative dal punto di vista psicologico degli ospiti che da anni e anni hanno vissuto nella struttura di Borgo Pinti.”

“Si sta giocando con la vita e la salute degli ospiti e si mettono a dura prova le loro famiglie che vedono non erogato il servizio di assistenza e supporto ai propri familiari come dovrebbe. In tanti hanno già scritto ai vertici dell’ASP Montedomini per denunciare questa situazione e chiedere una modifica del servizio, ma nonostante siano trascorse alcune settimane, non è arrivata alcuna risposta. Gravissimo che ad una segnalazione si sia risposto col silenzio. Non si può neppure dire che si tratta di un servizio economico avendo le rette costi elevati e trattandosi di appalti che risparmiano solo sul personale. Chiediamo quindi all’ASP Montedomini che ripristini immediatamente il servizio notturno infermieristico e dia risposte e un servizio alla cittadinanza all’altezza dei costi che le famiglie sostengono.”

Pubblicato mercoledì, 17 Aprile 2019 alle 11:11

Iscriviti alla Newsletter