Residenza ai richiedenti asilo, Grassi: “Comune non applica la sentenza del tribunale di Firenze”

“Non iscriverà al registro anagrafico i richiedenti asilo”

“Il tribunale di Firenze ha sancito che i richiedenti asilo possono iscriversi all’anagrafe. E ieri in consiglio abbiamo chiesto se il Comune intende applicare questa sentenza anche ai casi del Comune di Firenze. La risposta che abbiamo avuto non è che l’ennesimo rifiuto, questa volta direi anche politico di differenziarsi dalla destra che governa il paese”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, attacca l’assessore Gianassi. E incalza: “Ha detto che non si tratta di giurisprudenza consolidata, un’opinione rispettabile certo, ma non è una risposta politica. In questo modo elude le nostre domande e si smarca dal dibattito. Il Pd cambia idea molto rapidamente. Un giorno è contro il decreto Salvini e il giorno dopo balbetta di fronte alla possibilità di dare un segnale politico importante”.

“Non vorrei poi dimenticare le persone – conclude Grassi –, non stiamo parlando di pacchi postali ma di persone che hanno intrapreso un percorso articolato per vedersi riconosciuto lo status di rifugiato politico. Oggi Firenze aveva l’occasione di tendere la mano con un gesto di solidarietà e fratellanza. Ma così non è stato”. 

Pubblicato martedì, 26 Marzo 2019 alle 10:12