Regolamento urbanistico, Grassi: “Piano particolareggiato centro e permanenza vincoli per immobili di pregio”

“Bocciati da un Pd ottuso che non si confronta con nessuno”

“Ho presentato due emendamenti a cui tenevo in particolare. Si, perché non vorrei davvero che il Comune di Firenze cadesse in un errore grossolano approvando questa variante al regolamento urbanistico. In particolare la realizzazione di un piano particolareggiato del centro storico e la permanenza dei vincoli per gli immobili di pregio e vincolati dalla Sovrintendenza”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, commenta dopo il voto. E attacca: “Bocciati entrambi da un Pd ottuso e che non si confronta con nessuno. Sarebbero queste le condizioni per rilanciare la residenza in centro storico e tutelare l’identità di Firenze?”.

“Sono dispiaciuto che il voto sia andato in questo modo – conclude Grassi – ho lanciato una ciambella di salvataggio alla maggioranza che governa Firenze, ma è andata alla deriva”.

Pubblicato lunedì, 16 Aprile 2018 alle 17:04