parcometro

Parcometri, Grassi: “Non a norma dal 1° luglio. Parcheggio gratis per tutti e l’ennesima figuraccia del Comune. Siano spenti fino alla messa a norma”

“Dal 1° luglio i parcometri lungo le strade di Firenze non dovrebbero più funzionare in quanto non più a norma. Il comma 901 della legge di stabilità impone ai Comuni da inizio mese scorso di aver adeguato i parcometri ad accettare anche pagamenti effettuati attraverso bancomat e carte di credito: ieri abbiamo girato video e scattato foto in diverse aree della Città dove questo non è possibile. Il Comune avrebbe quindi il dovere di spegnere le macchinette per la riscossione fino alla messa a norma e i cittadini alle prese con i parcheggi sulle strisce blu, potrebbero sentirsi legittimati a sostare gratuitamente se il parcometro non è adeguatamente attrezzato per i pagamenti tramite Pos. Piuttosto che ritrovarsi invasi da ricorsi, annunciati solo o effettivi non sarebbe stato meglio se il Comune si fosse organizzati fin da subito per assicurare il servizio al cittadino come prescritto dalla normativa?”

“Certo non saremmo voluti arrivare a questa situazione e crediamo che sia altamente diseducativo per un’amministrazione che professa di essere così attenta ed efficiente, come quella di Firenze, che si sia arrivati alla scadenza impreparati. Sappiamo, e lo riteniamo un bene, che si stia provvedendo a risolvere la situazione, ma non era meglio pensarci in tempo? Evitando casomai anche questa ennesima figuraccia?.”

“Qualcuno dal Comune invocherà che nella stessa legge di stabilità, si esplicita, in tipica salsa italiana, che sono fatti salvi i Comuni che non hanno potuto ottemperare all’obbligo per ‘oggettiva impossibilità tecnica’: la disattenzione, l’impreparazione ed essersi dimenticati di rispettare la legge però difficilmente possono ritenersi motivi oggettivi.”

Pubblicato mercoledì, 13 Luglio 2016 alle 18:29