Parcheggi pertinenziali, Grassi: “Da noi proposte di buonsenso, da maggioranza imposizioni senza dialogo”

“I parcheggi pertinenziali fanno gola a molti in città. Questo perché Firenze ha un grande problema con la viabilità e la sosta. Ci dispiace che gran parte degli emendamenti che abbiamo presentato al regolamento non siano stati approvati”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, commenta il voto del Consiglio comunale. E spiega: “Ci sembravano proposte di buonsenso e che coincidevano con le dichiarazioni della maggioranza. Abbiamo sentito dichiarazioni, più volte, contro le situazioni di rendita. Peccato che così non sia nella realtà”.

“Ad esempio gli appartamenti utilizzati per uso turistico non possono essere equiparati con quelli dei residenti. E allora – continua Grassi – perché non concedere un parcheggio in più solo se sussistono contratti di affitto ordinari, ovvero tutte quelle formule per cui la permanenza è molto più lunga di una vacanza?”

“E forse non è molto più equo se il Comune di Firenze concede un posto auto in più, ed in particolare nell’area Unesco, agli appartamenti con superficie minima di 50 mq? Ci sembra che questo regolamento abbia delle maglie troppo larghe e che quindi invece che favorire la liberazione dalle auto del centro storico, si debba poi dover reintervenire per mettere una pezza”.

Pubblicato martedì, 27 Settembre 2016 alle 17:22