Nuovo stadio, Grassi: “Fiorentina vuole proroga. Nardella confessi che ci sono problemi”

“La Fiorentina ufficializza la necessità di una proroga per i tempi di presentazione del progetto del nuovo stadio. Dopo settimane di domande e richieste, la giunta Nardella domani valuterà la situazione. Si continua a fare il gioco delle tre carte con i fiorentini, i tifosi, i lavoratori e grossisti della Mercafir”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, commenta le parole dell’assessore Perra, durante la seduta odierna del Consiglio comunale. E incalza: “Nella malaugurata ipotesi che la Fiorentina dovesse tirarsi indietro, la prospettiva del nuovo stadio quindi tramonterà? Non ci sembra che il Comune sia in grado di realizzarlo da solo. E il mercato ortofrutticolo? Rimarrà dove è o sarà spostato ugualmente?”.

“Alle mie domande – continua Grassi – non risponde nessuno. E oggi caro assessore Perra avrebbe fatto bene a leggerci la lettera della Fiorentina. Perché è da un anno e mezzo che c’è un punto che non torna: c’è nella lettera l’assicurazione vincolante della presentazione del progetto?”.

“Una corretta comunicazione con il Consiglio – conclude Grassi – potrebbe portare a una soluzione condivisa dei problemi che si stanno presentando e si verificheranno in itinere. E se la maggioranza ha la convinzione che tutto si farà, cosa che dubitiamo, potremo procedere a spostare la Mercafir all’Osmannoro”.

Pubblicato lunedì, 29 Febbraio 2016 alle 18:50