Montedomini: sviluppo e novità. Ecco il piano

COMUNICATO STAMPA

Montedomini: avviare attività e negozi aperti a tutti
Fare nuovi ambulatori. Ecco il piano di sviluppo

Montedomini tutti i giorni: uno spazio da vivere per tutti, da sviluppare, con servizi e opportunità seguendo un piano di riqualificazione e lancio della struttura intera, con integrazioni e attivazione di servizi efficienti.

E’ la proposta lanciata stamani per la presentazione del progetto di sviluppo per Montedomini, il piano illustrato da Tommaso Grassi, candidato sindaco della coalizione Firenze riparte a sinistra, lista civica Firenze a Sinistra, Sel, Prc.

“Il grande spazio verde e gli ambienti che vi si affacciano – ha spiegato Grassi – sono ideali per creare uno “spazio servizi a misura di anziano”. Vogliamo che ci siano al suo interno spazi per attività commerciali e i servizi come barbiere, parrucchiere e pedicure, un negozio di generi alimentari e consulenza legale, un negozio di abiti second-hand e la mensa. Tutti a prezzi convenzionati per gli anziani della città in possesso dei requisiti (ultra 65enni con pensione minima), che avranno inoltre spazi per socializzare e mantenersi allegri e in forma con un teatro perfettamente attrezzato che vogliamo venga riaperto. E che aprirà alla città intera: potranno frequentarlo tutti gli anziani e le anziane fiorentine. Ma non solo”.

“Il bar ultimamente è stato soppresso – aggiunge il candidato sindaco – e ci sono i punti vendita alimentari, dedicati alle fasce più bisognose della popolazione, che esistono già in città e sono gestiti da associazioni come Caritas e Misericordia. Si tratta solo di decidere come sviluppare questo progetto all’interno di Montedomini, ampliandolo con tutta una gamma di servizi complementari e coinvolgendo associazioni e soggetti istituzionali che già operano in questo settore. Sicuramente il progetto di “spazio servizi a misura di anziano” avrebbe un carattere innovativo nel panorama italiano e fornirebbe a molti soggetti deboli un punto di riferimento ed un grande sostegno”.

Un’altra proposta di Grassi, che invita a “ottimizzare le entrate derivanti dalla gestione del patrimonio edilizio di proprietà di Montedomini, è “l’ampliamento dei servizi e delle occasioni per l’attività fisica e motoria in modo da coinvolgere ancora più persone in città, fare un check-up dello stato di salute della persona, corsi sulla corretta alimentazione e prevenzione, interventi tempestivi al presentarsi dei primi sintomi di decadenza fisica e mentale. Gli ambulatori che si andranno a creare all’interno del complesso di via dei Malcontenti potrebbero garantire visite di controllo gratuite per gli over 65 fiorentini: l’investimento in termini economici sarebbe ripagato dalla diminuzione dei ricoveri, dalla migliore salute dei cittadini, dall’alto consenso riscontrabile”. “Tutto questo – conclude Grassi – si può realizzare coordinando le strutture già esistenti sul territorio fiorentino e Montedomini, in parte già attivo in questo ambito ed a stretto contatto con la popolazione, che deve diventare il primo punto di orientamento ed aiuto per la persona anziana”.

Pubblicato mercoledì, 21 Maggio 2014 alle 15:54