mercafir

I conti per la nuova realizzazione dello stadio al posto della Mercafir non tornano. S.O.S. per i negozi: sarà due volte l’outlet di Barberino.

“Mercafir, troppo spazio ai negozi: equilibrio dell’area sballato”

Nuovo stadio, Grassi: “Superficie pari a due outlet di Barberino. Ci sono 60milla mq in più. Rischio danni alla Piana”

“60mila mq in più di centro commerciale nell’area del nuovo stadio. A cosa dobbiamo questo regalo?” E’ questa la denucnia di Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a Sinistra con Sel, Fas e Prc. Da uno studio dell’università di Siena, commissionato dal comune di Firenze, si dichiarava che per l’equilibrio economico dello stadio sarebbero bastati 29mila mq di negozi. “Nel 2012 lo stadio avrebbe dovuto occupare la metà dell’area Mercafir – spiega Grassi – per lasciare l’area a nord e non comprimere le attività del Centro alimentare polivalente. Ci chiediamo, non tanto perché la Fiorentina ne chieda il triplo, ma piuttosto perché il Comune di Firenze fa carte false per dichiarare indispensabile la necessità di 87mila mq di centro commerciale, per l’equilibrio economico finanziario dello stadio. Si parla di una superficie pari a due outlet di Barberino”.

“ La decisione ha una ricaduta pesante dal punto di vista economico – continua Grassi – rappresenta un colpo al cuore del commercio fiorentino della zona e della piana. Peraltro al privato non verrà chiesto altro che l’indennizzo del diritto di superficie per l’area di terreno. Le opere della viabilità quasi in toto verranno garantire dal pubblico, tramvia inclusa. Cosa è cambiato dallo studio del 2012? L’investimento stimato era di 300 milioni di euro. Ora si prevede una spesa identica ma con il raddoppio della superficie. I conti non tornano. Allora uno dei due piani è sbagliato. E se davvero fosse così quale dei due?”

Pubblicato venerdì, 30 Gennaio 2015 alle 15:34