montaggio mcd

McDonald’s, Grassi: “Sindaco chiarisca le promesse alla multinazionale per l’apertura al Duomo o denunci l’ad”

“Nardella chiarisca le promesse fatte a McDonald’s per l’apertura in Piazza Duomo o denunci l’amministratore delegato della multinazionale per le dichiarazioni di stamani sulla stampa”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, commenta le parole apparse sui giornali di oggi. E spiega: “Solo due giorni fa avevamo dato pieno appoggio e sostegno all’azione dell’amministrazione comunale sulla vicenda McDonald’s. Ma da quanto riportano gli organi di stampa si ipotizzano incontri e promesse per far presentare un progetto ‘speciale’ alla multinazionale per Firenze”. Il consigliere dell’opposizione di sinistra in Palazzo Vecchio incalza: “Sarebbe grave scoprire che non solo l’Assessore Bettarini avesse aperto la strada all’apertura del fast food, due settimane fa, ma che anche il Sindaco abbia supportato l’intera vicenda. Ci aspettiamo una smentita”.

“Quali sono le promesse fatte? Vogliamo la verità. Se queste – continua Grassi – fossero prive di fondamento, prenda provvedimenti contro chi le ha rilasciate. Oppure le dichiarazioni dell’altro giorno erano solo fumo negli occhi? Cominciamo a vedere qualche crepa nella posizione espressa in Consiglio comunale da Nardella. E cosa succederebbe se la multinazionale del panino andasse di fronte ad un tribunale, potendo vantare di una corrispondenza o dimostrare che ha operato, supportata dal Comune di Firenze?”

“Siamo convinti che il Comune possa dire no, ma certo non possiamo neppure appoggiare chi fa politica promettendo a chiunque mari e monti e poi davanti alle scelte si basa su quanti like o proteste arrivano dal web o da come si alza la mattina. Governare e amministrare – conclude il capogruppo – significa avere una idea di Città coerente e obiettivi nel tempo ben presenti. Temiamo che dopo i casi dell’Hard Rock o di Apple questa volta si sia solo cercato di mettere una pezza seguendo il vento di proteste che si erano sollevate dopo l’annuncio”.

Pubblicato mercoledì, 29 Giugno 2016 alle 16:35