Maggio, Grassi: “Il sovrintendente Bianchi continua a mentire. Chiediamo ancora le dimissioni”

Dopo l’incontro con la commissione cultura del Comune di Firenze, non possiamo che dire che il sovrintendente Bianchi continua a mentire. E anche oggi l’assessore Gianassi ce lo ha confermato”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, attacca la dirigenza della fondazione lirico sinfonica fiorentina. E spiega: “In Consiglio di indirizzo non è mai stato approvato alcun mandato a ricorrere contro le sentenze del tribunale ordinario del lavoro sui licenziamenti dei dipendenti dalla fondazione ad Ales. Ma solo preso atto quanto riferito da Bianchi rispetto alle valutazioni che portavano ricorrere al grado di giudizio superiore”.

Siamo dalla parte del sindaco Nardella in questa situazione – conclude Grassi – per questo non ci piace che Bianchi si prenda gioco del primo cittadino e di tutta la Città. Si dimetta una volta per tutte”.

Pubblicato lunedì, 13 Giugno 2016 alle 16:40