Ludoteca Nidiaci2

Ludoteca dei Nidiaci, Verdi: “L’assessore Bettarini faccia un comunicato non fuorviante e spieghi le cose”

E’ pubblicato sulla rete civica del Comune di Firenze, il primo marzo scorso, un Comunicato che faceva intendere che l’immobile di Via della Chiesa sarebbe diventato di proprietà comunale e che la Società proprietaria avrebbe ristrutturato a sue spese i locali che ospitano la Ludoteca. Pur sapendo che la Ludoteca in Via della Chiesa non c’è più dal 2012 e che al suo posto sono stati realizzati e venduti appartamenti, mentre quello che era il giardino davanti alla ex Ludoteca è diventato un parcheggio afferma la consigliera Donella Verdi. Senza poi considerarer che alcuni posti auto sono stati venduti anche nel giardino che la proprietà, nell’atto unilaterale d’obbligo, diceva di voler cedere al Comune.

L’Associazione Amici dei Nidiaci ha dovuto fare un Comunicato per dire come stavano effettivamente le cose e spiegare che quanto scritto dal Comune in rete Civica è falso.

L’assessore Bettarini, in risposta al Question Time della consigliera Verdi, dice che ci sono stati dei “fraintendimenti” che ha “chiarito personalmente” con l’Associazione Amici dei Nidiaci, dicendo che si tratta non di un immobile, ma di una striscia di terreno che era già stata oggetto di contenzioso, nonché sottolineando che la ristrutturazione non riguarderebbe dei locali che ospitano la ludoteca ma di quelli che dovranno ospitarla una volta terminati i lavori.

Come dobbiamo prendere quel comunicato apparso in rete civica, proprio a tre giorni dalle elezioni?

Anche il Sindaco e l’allora assessora Meucci nel 2014, in piena campagna elettorale, avevano promesso che avrebbero accantonato i soldi per l’esproprio. Poi abbiamo visto come è andata a finire: hanno mentito.

Il vincolo ad uso pubblico dell’area è stato tolto e la ludoteca e il giardino sono andati perduti per sempre. I ricorsi sono stati persi per misteriose e incomprensibili negligenze da parte dell’Amministrazione comunale nella presentazione dei ricorsi che, come ha affermato il Tribunale, avrebbero dato ragione al Comune. Per noi invece non c’è poi tanto mistero: questa Amministrazione sta dalla parte degli speculatori e non dalla parte dei cittadini, rinunciando a spazi verdi e spazi gioco in favore di chi ci fa affari sopra.

Non possiamo più tollerare che l’Amministrazione comunale continui a prendere in giro la cittadinanza dell’Oltrarno con notizie almeno fuorvianti, facendo credere ciò che poi così non è. E non sono certo sufficienti i chiarimenti che sarebbereo stati fatti personalmente all’Associazione Amici dei Nidiaci o l’approssimativa risposta per l’incalzare del mio Question Time, afferma la consigliera Donella Verdi.

Quantomeno ci saremmo aspettati, da parte dell’Assessore, un comunicato che chiarissse, non personalmente ad alcuni, ma a tutta la cittadinanza, come stiano effettivamente le cose e quali sarebbero i tempi di realizzazione della nuova ludodeca, dopo l’approvazione della delibera da parte del Consiglio comunale.

Pubblicato martedì, 20 Marzo 2018 alle 12:26