Tommaso Grassi
sacchi rifiuti

Lotta all’abbandono dei rifiuti, Grassi, Verdi e Trombi: “Ispettori ambientali sono la risposta. Non le Gav”

“Approvata all’unanimità la mozione per riattivare il servizio con 10 ispettori di Alia su Firenze”

“Soddisfatti per aver presentato e visto approvare all’unanimità in Commissione Ambiente la mozione con cui chiedevamo di riattivare il servizio con dieci ispettori di Alia sul territorio comunale di Firenze. – affermano il Capogruppo Tommaso Grassi, la Consigliera Donella Verdi e il Consigliere Giacomo Trombi, del gruppo Firenze riparte a sinistra – Dopo mesi in cui Giunta e uffici comunali sono stati incapaci di dare delle risposte serie alla lotta all’abbandono dei rifiuti, arriva, dal nostro gruppo, una proposta concreta e immediatamente realizzabile da domani mattina.”

“Dopo che la sperimentazione delle telecamere puntate sui cassonetti si è dimostrata un gran fallimento, e che abbiamo perso, per fortuna diciamo noi, le tracce delle Guardie Ambientali Volontarie, istituite a giugno scorso da una delibera del Consiglio comunale che non dava loro il potere di sanzionare le violazioni, ma soltanto quello di segnalazione nei confronti della Polizia Municipale, anche il Partito Democratico ha dovuto ammettere che questo personale alle dipendenze di Alia è necessario nella lotta contro chi abbandona rifiuti fuori dai cassonetti o peggio, lascia in aree isolate sacchi di rifiuti, inquinando l’ambiente.”

“Troviamo grave l’immobilismo della direzione ambiente, nettamente smentita dalla stessa dirigenza di Alia nei mesi scorsi e che neppure colta in fallo, ha trovato il modo di intervenire prima dell’approvazione odierna della mozione. Si applichi immediatamente questo atto che chiederemo di portare al più presto in Consiglio comunale per il voto finale. Le GAV, lo abbiamo più volte detto, non sono la soluzione, sono altamente rischiose per le possibili distorsioni interpretative del ruolo a loro attribuito e prima di poter agire, hanno bisogno di tempo per formarsi. La professionalità dimostrata negli anni dal personale di Alia garantisce alla collettività un servizio di qualità e radicato sul territorio, che porterà, come dimostrano i dati storici, anche risorse al bilancio del Comune”.

Pubblicato giovedì, 6 settembre 2018 alle 16:26

Iscriviti alla Newsletter