Consiglio boccia Risoluzione su “Emergenza sanitaria e soluzione conflitti nei Paesi poveri e teatri di guerra”

Questo l’intervento della consigliera del gruppo Firenze riparte a sinistra Donella Verdi

“Il Consiglio comunale respinge la Risoluzione su “Emergenza sanitaria e soluzione dei conflitti nei paesi poveri e nei teatri di guerra” presentata dal Gruppo Firenze Riparte a Sinistra.

La risoluzione chiedeva, a partire dai principi sanciti nella nostra Costituzione (art. 11: “l’Italia ripudia la guerra…”, art. 32 “a tutela della salute come fondamentale diritto dell’individuo…”, art. 52: “l’ordinamento delle forze armate si informa allo spirito democratico della Repubblica…”) di assicurare la pace e la giustizia fra le Nazioni, aiutando le organizzazioni internazionali di soccorso, civili e militari, istituzionali e non, che operano nei territori in conflitto, anche attraverso lo Stabilimento chimico farmaceutico militare, con la ricerca e la produzione farmaceutica per il soccorso sanitario e le cure nei luoghi in conflitto, poiché vi è la necessità di materiale sanitario e di farmaci dove ci sono guerre e nei paesi poveri per contrastare le epidemie, salvando tante vite umane e impedendo la diffusione delle patologie infettive.

Si chiedeva al Governo che una parte aggiuntiva delle risorse destinate al bilancio della Difesa fosse destinata alla Sanità militare; di dare supporto e sostegno alle organizzazioni riconosciute a livello internazionale che sono in prima linea nei teatri di guerra; d’impegnarsi a privilegiare sempre l’iniziativa diplomatica per la soluzione dei conflitti e di impegnare le nostre Forze armate soltanto in reali missioni di pace e per garantire l’incolumità delle popolazioni”.

Pubblicato lunedì, 16 Gennaio 2017 alle 17:27