Grassi, Trombi, Verdi (Si-Sel): “Per il Pd la risposta all’immobilismo del Quartiere 1 è aumentarne i costi”

«Il presidente Sguanci e la sua maggioranza riescono sempre a stupire», commentano Tommaso Grassi, Donella Verdi, Giacomo Trombi, consiglieri comunali di Sinistra Italiana-Firenze riparte a Sinistra e Serena Jaff e Mauro Santoni, consiglieri del Quartiere 1, «la settimana scorsa avevamo denunciato insieme a tutte le altre forze d’opposizione la sostanziale inattività del Quartiere e il fatto che le decisioni di volta in volta prese anche all’unanimità rimangono quasi sempre inascoltate dall’Amministrazione comunale; l’immediata risposta del PD è stata quella di proporre una modifica al Regolamento Interno del Quartiere 1 con un emendamento a carattere d’urgenza finalizzato a portare il numero massimo dei membri delle singole commissioni da 7 a 9. Lo scopo evidente è quello di aumentare i componenti della maggioranza all’interno delle commissioni e cercare di superare così divisioni interne e neutralizzare le opposizioni, ma sconvolge la spregiudicatezza di chi, invece di far lavorare davvero il Quartiere raccogliendo le esigenze dei cittadini e facendosi sentire dal Comune, pensa solo a blindare il proprio partito aumentando i costi a carico dei cittadini.
Insomma, martedì 13 p.v. il PD si è finalmente deciso, dopo una pausa di più di tre mesi, a convocare nuovamente il Consiglio di Quartiere 1 e, per dimostrare a tutti il vero ruolo politico e la reale utilità dell’Istituzione di cui detiene la maggioranza, proporrà dunque di aumentarne le spese.
Tutto ciò potrebbe anche divertire come una grottesca commedia pirandelliana, peccato però che il biglietto lo dovranno pagare – ancora una volta – i fiorentini».

Pubblicato lunedì, 12 Settembre 2016 alle 16:46