Tommaso Grassi

Grassi e Verdi: “Fermata fantasma al Campeggio di Rovezzano per il 14. Dimenticati di metterla”.

“Disservizio alla cittadinanza beffata dall’amministrazione comunale”

“Ci siamo andati di persona per verificare quello che da giorni serpeggiava nella zona di Rovezzano – affermano il Capogruppo di Firenze riparte a sinistra, Tommaso Grassi e la Consigliera comunale Donella Verdi -, la nuova fermata della linea 14A esiste sulla carta ma non nella realtà. I bus non si fermano, i turisti e fiorentini non salgono alla nuova fermata: perché? semplice, non esiste nella realtà. Una fermata fantasma, visto che la palina che segnalerebbe la fermata non è mai stata installata.”

“Sul sito internet e sul materiale informativo cartaceo esisterebbero due nuove fermate, su Viale Generale dalla Chiesa, in corrispondenza del nuovo campeggio e di via Aretina, uno per senso di marcia. Un servizio utile per i tanti turisti che hanno deciso di soggiornare d’estate al campeggio e per le tante famiglie che potrebbero andare in piscina senza dover usare la macchina. Una vittoria anche nostra, ottenuta anche grazie ad una mozione che ha chiesto di allungare le linee di Ataf fino all’abitato di Sant’Andrea a Rovezzano, e nell’occasione di servire anche Girone e campeggio. Peccato che l’approssimazione e la incompetenza ad amministrare di questa giunta comunale abbia portato ad una situazione ridicola: i bus passano, potrebbero fermarsi ma non c’è la fermata fisicamente”.

“Un disservizio che speriamo possa essere risolto velocemente dal Comune e da Ataf e che dai prossimi giorni si possa restituire una fermata utile alla cittadinanza, che dall’entrata in vigore della riorganizzazione del trasporto pubblico su gomma ad oggi è stata beffata. Mi raccomando dal Comune non si inizi a trovar scuse poco credibili o si decida di innescare lo scaricabarile, casomai tirando in ballo gli autisti o chi per loro: qualcuno dei vertici in Comune e in Ataf ha evidentemente sbagliato, adesso si provveda a risolvere il problema”.

Pubblicato mercoledì, 8 agosto 2018 alle 15:05

Iscriviti alla Newsletter