Tommaso Grassi
Consiglio comunale

Grassi e Trombi (FRaS): “Esilarante esordio vicepresidente Noferi: attacca la predecessora e riesce a contraddirsi in due paragrafi”

“Le facciamo tanti, tanti, tanti auguri di buon lavoro: ne ha parecchio bisogno”

La Vice Presidente Noferi, con grande eleganza, attacca la sua predecessora perché ha trovato un simbolo di partito attaccato alla bacheca della sua nuova stanza (apriticielo!), e già questo lo troviamo piuttosto divertente. Poi sale in cattedra e ci spiega i pilastri della Democrazia, annoverando fra questi il fatto che chi ricopre ruoli istituzionali deve rappresentare tutti. Dopodiché, nel paragrafo seguente, afferma che d’ora in avanti la sua stanza di Vice Presidente sarà il luogo dove verranno ascoltate e rappresentate tutte le opposizioni.
È esilarante questo esordio mediatico – aggiungono i consiglieri di Firenze riparte a sinistra Grassi e Trombi – della vice presidente Noferi: contraddirsi in due paragrafi di seguito non è facilissimo.
Ci saremmo aspettati infatti che la stanza di Vice Presidente fosse aperta a tutte e tutti i consiglieri, e che rappresentasse tutte e tutti, non solo le opposizioni, come è sempre stato e come ci auguriamo che continui ad essere per tutto l’ufficio di Presidenza, ma pazienza: le facciamo tanti, tanti, tanti auguri di buon lavoro, ché ne ha parecchio bisogno, e la ringraziamo per questo Bignamino sulla Democrazia che porteremo per sempre stampato nel cuore.
Possiamo solo provare ad immaginare lo sdegno che la Vice Presidente Noferi giustamente esprimerebbe se venisse fuori che, ad esempio, il Presidente Ceccarelli, o la Vice Presidente Della Felice, facessero riunioni con il gruppo PD negli uffici della Presidenza: come attestazione di simpatia, dunque, suggeriamo alla Vice Presidente Noferi – concludono Grassi e Trombi – che la riunione delle opposizioni ove lunedì si spartiranno le cariche, forse sarebbe opportuno tenerla altrove, e non in un luogo istituzionale come la stanza della Vice Presidente”.

Pubblicato venerdì, 11 maggio 2018 alle 17:33

Iscriviti alla Newsletter