presidio4presidio3presidio2presidio1presidio

Grassi al presidio: “Dalla parte dei 25mila lavoratori senza salario”

Tommaso Grassi stamani ha partecipato al presidio in via Cavour davanti alla Prefettura di #Firenze organizzato da Cgil, Cisl e Uil. Anche #Firenzeasinistra aderisce alla manifestazione di protesta contro le disposizioni del Governo sulla Cassa integrazione e sulla sospensione dell’Aspi/Ebret per 25mila lavoratori in attesa di salario. La riforma degli ammortizzatori sociali in discussione in Parlamento – tuonano le tre sigle – rischia di far passare in secondo piano la drammatica situazione causata dai ritardi nell’erogazione dei sussidi per chi è già in cassa integrazione in deroga. “Ad oggi infatti sono circa 25.000 i lavoratori, solo in Toscana, e oltre 4.700 le aziende, che vedono bloccata di fatto l’erogazione delle indennità a seguito della mancata predisposizione degli atti necessari a rendere disponibili le risorse già stanziate, peraltro insufficienti. A questo si aggiunge l’inaccettabile blocco riguardante altri 2.000 lavoratori dal 17 ottobre ad oggi che hanno avanzato richiesta di sospensione Aspi, con l’intervento dell’Ente bilaterale dell’artigianato, secondo quanto previsto dalla riforma Fornero, essenzialmente per ragioni burocratiche e per scarsità di fondi da parte dell’Inps”.

presidio presidio1 presidio2 presidio3 presidio4

Pubblicato mercoledì, 30 Aprile 2014 alle 11:20