Giustizia Firenze. Grassi: Rimborsi? Comune faccia Ricorso

“Il Comune di Firenze ricorra in Tribunale contro lo Stato per ottenerne il rimborso, come da mesi suggeriamo all’Assessore Perra”. Cosi’ alla ‘Dire’ Tommaso Grassi, capogruppo di ‘Firenze riparte a sinistra’ (Sel- Prc) che in piu’ di un’occasione, in Consiglio comunale, ha pungolato il Pd e la giunta Nardella su 32 milioni di euro di credito che Palazzo Vecchio avanza dal ministero del Giustizia per le spese di gestione di palazzo Calamandrei. Se non vuol ricorrere, attacca Grassi, allora “comunichi ufficialmente ai fiorentini che per colpa del Governo Renzi hanno pagato decine di milioni di euro di spese al posto dello Stato senza averle rimborsate e che adesso dovranno ripianare un buco di bilancio di almeno 20 milioni di euro con tagli ai servizi alla cittadinanza”. Grassi si scaglia anche contro il Governo Renzi: “dice di mettere soldi nelle tasche delle famiglie e invece fa tagliare agli enti locali servizi essenziali alla popolazione e non rimborsa neppure le spese che doveva pagare”.

Pubblicato venerdì, 12 Giugno 2015 alle 14:19