Firenze riparte a sinistra (Palazzo Vecchio e Q1): “Sanzioni, chiusure temporanee di bar, insulti e spaccio: rischi quotidiani in via Palazzuolo”

“La settimana scorsa succedeva che il Comitato Palomar, da sempre attivo sui problemi di via Palazzuolo, riportava su Facebook che il Bar Nemo che poneva un cartello sul bandone “chiuso per ferie” in realtà avesse chiuso per una sanzione del Questore, dal momento che all’interno del locale vi sarebbe stato, secondo il comitato, uno spacciatore di cocaina. Da qui, piogge di insulti. Ai frequentatori del bar, pensavamo noi, ma invece erano diretti al comitato Palomar!” affermano Serena Jaff e Mauro Santoni, Capogruppo e Consigliere di Sinistra Italiana – Firenze riparte a sinistra al Quartiere 1 insieme al Capogruppo in Palazzo Vecchio, Tommaso Grassi, alla Consigliera Donella Verdi e al Consigliere Giacomo Trombi.
“Questo ennesimo episodio di vita quotidiana ci pone nuovamente davanti al fatto che poco si è fatto per migliorare e riqualificare via Palazzuolo. Sono anni ormai che chiediamo a questa Amministrazione di entrare a “gamba tesa” sui problemi della zona con un piano preciso e investimenti a lungo termine per una riqualificazione sociale e urbanistica. Tuttavia, nell’attesa del denaro degli oneri di urbanizzazione dell’albergo, ancora non emerge una visione o una strategia d’uscita per quest’area, semplicemente non è una priorità”.
“E allora ringraziamo Palomar per il prezioso presidio e denuncia sul territorio di tutti i problemi, perché sicuramente ne abbiamo bisogno”.

Pubblicato lunedì, 20 Giugno 2016 alle 15:58