sala consiglio comunale

Firenze riparte a sinistra Comune e Quartiere 1: “Alberature a Porta a Prato, il risarcimento non basta”

Queste le dichiarazioni di consigliere e consiglieri del gruppo Firenze riparte a sinistra in Consiglio Comunale e al Quartiere 1

“Caro Sindaco,

no, a noi non basta un risarcimento!

In questi 5 anni di mandato abbiamo assistito a rifacimenti di piazze e giardini sempre fatti sull’onda del minimo indispensabile, della scarsa qualità progettuale, dei tempi infiniti e talvolta della cialtronaggine. Abbiamo visto visto togliere pavimentazioni in pietra per sostituirle con asfalto, abbiamo visto alberi con ampie chiome sostituiti con alberi da frutto, abbiamo visto via dei Serragli aperta più volte perchè non era stato previsto il rifacimento del fognone, abbiamo visto piazza dei Ciompi trasformata in un giardinetto condominiale recintato; non abbiamo MAI visto un concorso di idee in città.

Ora il caso di Porta a Prato. 

Non ci basta sapere che chiederete i danni, noi vogliamo entrare nel merito delle scelte progettuali e della scelta delle ditte esecutive, vogliamo sapere perchè non avete vigilato durante i lavori e perchè non vi siete resi conto prima del danno, vogliamo sapere se eravate al corrente del pericolo che le radici degli alberi potessero essere danneggiate e quali precauzioni avete chiesto in fase di appalto.

A noi la vostra richiesta danni non basta!”. 

Pubblicato venerdì, 8 Marzo 2019 alle 17:43