Tommaso Grassi: con me la Festa del Grillo senza grillo vivo, e iniziative per conoscere gli animali liberi

“La notizia che, almeno per quest’anno, grazie alla legge Regionale 59 sulla tutela degli animali, non si terrà a Firenze la Festa del Grillo col grillo vivo, mi rincuora”. Così Tommaso Grassi, il candidato sindaco della coalizione Firenze riparte a Sinistra (Sel, Rifondazione, Lista Civica Firenze a Sinistra), sulla sospensione dell’evento. “Non ritengo giusto – afferma Grassi – che alcun animale sia imprigionato o sia sfruttato come un oggetto per il divertimento di qualcuno” . “Questo fatto – aggiunge il candidato sindaco – dall’altra parte mi spinge ad impegnarmi affinché, se io diventerò sindaco, si possa mantenere la tradizione di questa festa fiorentina, usando animaletti finti, e trasformandola in un evento di gioco e di educazione per i bambini al contatto con la natura e all’osservazione degli animali liberi”.

“Le tradizioni – conclude Grassi – assumono ancora più significato se conciliate alle nuove sensibilità e a valori di civiltà più avanzati: rinnoviamo, cambiandola in meglio, questa tradizione, insegnando ai nostri figli il rispetto per gli esseri più deboli e indifesi e l’amore per la libertà” .

Pubblicato mercoledì, 14 Maggio 2014 alle 15:42