Tommaso Grassi

Estate fiorentina 2017, approvata mozione di Firenze riparte a Sinistra

Questo il testo della mozione approvata oggi dal Consiglio comunale

Mozione

Soggetti proponenti: Tommaso Grassi

OGGETTO: Mozione/ODG collegato alla comunicazione del Consigliere Grassi su stato d’attivazione delle mozioni n. 96/2017 e 98/2017.

Viste le mozioni n. 96/2017 e 98/2017 d’indirizzi del Consiglio comunale alla o Giunta fiorentina su Estate fiorentina nell’edizione 2017 e preso atto degli stati d’attuazione degli atti stessi elaborati dalla Giunta e dagli uffici comunali;

Preso atto della comunicazione del Consigliere Grassi sullo stato d’attivazione delle mozioni del Consiglio comunale n. 96/2017 e 98/2017 nella seduta consiliare del ____________ ;

Considerato che con delibera di Giunta n. 109/2017 è stato approvato lo schema di Accordo tra Comune di Firenze e Regione Toscana per lo svolgimento, in collaborazione, dell’attività preliminari e propedeutiche al rilascio delle concessioni di alcune aree appartenenti al demanio fluviale del fiume Arno nel tratto cittadino di Firenze;

Visto che con delibera di Giunta n. 127/2017 è stato predisposto per un anno l’avviso di selezione pubblica per l’area “Spiaggia sull’Arno” nel periodo primaverile ed estivo 2017;

Considerando che le concessioni dell’aree di competenza regionale, tra cui le quattro aree che hanno partecipato al bando della Città metropolitana, l’area dietro la stazione di servizio nella zona dell’Obihall e l’area “Spiaggia sull’Arno” sono scadute nel 2017;

IMPEGNA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE AFFINCHÉ

allo scopo di riallineare i bandi che verranno gestiti dal Comune di Firenze anche per le aree di competenza regionale in base alla delibera di Giunta n. 109/2017, di promuovere un accordo anche con la Regione Toscana per rinnovare, qualora vi sia la disponibilità del gestore dello spazio dello scorso anno e in caso contrario o di impossibilità normativa di svolgere un bando per l’assegnazione per un solo anno degli spazi suddetti;

di confermare per tutte le aree concesse, salvo la validità di accordi e/o la partecipazione a bandi in precedenza che non avessero previsto restrizioni:

1) l’obbligo che tutte le attività di spettacolo e/o intrattenimento musicale e comunque di emanazioni sonore anche legate all’eventuale punto di ristoro accessorio e aggiuntivo, dovranno cessare entro le ore 24 nel rispetto del Regolamento comunale delle Attività rumorose e della normativa in vigore,

2) l’obbligo di prevedere apposito personale di vigilanza e Stewart con specifico attestato di formazione, per un costante controllo dell’area durante lo svolgimento delle attività al fine di limitare eventuali comportamenti molesti o di disturbo,

3) la predisposizione in fase di bando di gara, da aggiornare annualmente di concerto con la Regione Toscana per le aree fluviali, un canone e/o tassa di occupazione del suolo pubblico che sia equivalente ed omogeneo per tutte le aree assegnate in concessione di decidere che per l’annualità 2019 la durata delle concessioni delle aree sarà di tre (3) anni per tutte le aree sia comunali che regionali e i bandi saranno gestiti dal Comune di Firenze, di concerto con la Regione Toscana;

sia esclusa la possibilità di concedere l’erogazione di contributi economici per la gestione degli spazi pubblici nel centro storico e nelle zone fluviali di competenza regionale;

sia previsto l’obbligo, in fase di rendicontazione delle attività svolte negli spazi concessi in gestione, che sia rendicontato anche lo spazio commerciale di somministrazione alimenti e bevande con indicazione delle entrate e uscite, compreso il costo del personale e le qualifiche dei contratti.

I CONSIGLIERI E LE CONSIGLIERE

Pubblicato lunedì, 8 gennaio 2018 alle 18:01

Iscriviti alla Newsletter