Eataly-Wind, Grassi, Trombi e Verdi: “A pochi metri dal Duomo un’antenna di 8 metri. Così Nardella tutela l’area Unesco?”

“A pochi metri dalla cupola del Duomo e dal Campanile di Giotto, sopra l’edificio che ospita Eataly, è spuntata un’antenna di 8 metri. Il Comune aveva dato parere contrario ma a quanto pare a Farinetti e alla Wind non è importato. E’ assurdo”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, denuncia insieme alla Consigliera Donella Verdi e al Consigliere Giacomo Trombi quanto avvenuto negli ultimi due mesi allo skyline fiorentino. E incalzano “Per non parlare delle canne fumarie color acciaio. Ora la posizione di prestigio e la vicinanza ai più importanti monumenti fiorentini rende la situazione grave e inaccettabile”.

Il gruppo Firenze riparte a sinistra spiega “Nessun esponente della maggioranza si è dichiarato indignato. E allora cosa si dirà del ricorso al Tar di Wind? Qui invece il Comune ha assistito inerme al montaggio e all’allestimento di una terrazza sull’area Unesco”.

“E’ questo il modo con il quale Nardella – concludono i tre esponenti della sinistra – intende difendere le aree paesaggistiche, storiche e artistiche di Firenze? Ci aspettiamo che a questo punto il Comune aspetti l’esito del Tribunale. Per una volta sarebbe meglio prende coraggio e chiedere la rimozione di quella orribile antenna. Chiediamo a Sovrintendenza e Comune che si proceda subito a rimuovere l’antenna e verificare che le canne fumarie in quell’assetto siano state regolarmente autorizzate”.

 

antenna IMG_9625 IMG_9624 IMG_9621

 

Pubblicato mercoledì, 24 Febbraio 2016 alle 16:35