sciopero_donne

Donella Verdi (Frs-SI): “8 Marzo, sciopero globale delle Donne”

A Firenze la mobilitazione inizierà alle 10 da Piazza SS. Annunziata, scelta come luogo simbolo dopo la chiusura del Consultorio avvenuta nel 2013

“L’8 Marzo sarà la giornata dello Sciopero globale delle donne a cui hanno aderito oltre 40 paesi nel mondo. Non sarà la celebrazione di una ricorrenza – annuncia la consigliera di Firenze Riparte a Sinistra Donella Verdi – ma una giornata di lotta per i diritti e la dignità delle donne.
Il movimento femminista in Argentina, “Non Una di Meno”, ha indicato l’8 Marzo come giornata dello Sciopero globale con la parola d’ordine “Se le nostre vite non valgono, non produciamo”.
In questi mesi abbiamo visto la mobilitazione nel mondo di milioni di donne, dalle proteste di massa in Polonia, contro le ulteriori limitazioni all’aborto, a Women’s March negli Stati Uniti contro le politiche di Trump, alle marce che dall’America Latina si sono propagate in tanti altri paesi.
Si è disegnata in questi mesi una rete internazionale dei movimenti femministi che dal femminicidio passa attraverso tutto ciò che è discriminazione ed esclusione delle donne nella società.
In Italia “Non Una di Meno” è parte di questo internazionalismo femminista che è già sceso in piazza il 26 novembre con un’imponente manifestazione a Roma in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne e a cui i media hanno riservato i titoli di coda ignorandone volutamente la portata.
Ma questo movimento di cui fanno parte le reti delle donne e dei Centri Antiviolenza non si è fermato e da mesi sta preparando, in tutta Italia lo sciopero globale attraverso modalità molteplici e di presenza nelle piazze, dall’astensione dal lavoro, ad assemblee nei luoghi di lavoro, cortei, flash mob, conferenze e tanto altro.
Sarà una giornata di lotta contro la violenza sia fisica che psicologica, contro le discriminazioni e le disparità sul lavoro, contro la riduzione dello stato sociale e del diritto alla salute che fa ricadere sulle donne il lavoro di cura e assistenza alla famiglia.
A Firenze la mobilitazione inizierà alle 10 da Piazza SS. Annunziata, scelta come luogo simbolo dopo la chiusura del Consultorio avvenuta nel 2013, con varie iniziative di riappropriazione dello spazio pubblico fino alle 18 con la partenza di un corteo per le vie della città fino a Piazza Santo Spirito.
Uno sciopero lanciato dalle donne di Rosario in Argentina e che si è esteso ad altri paesi per essere esempio concreto di mobilitazione e come è nella piattaforma di “Non Una di Meno” sarà uno sciopero dal lavoro “produttivo e riproduttivo” per affermare che la dignità delle donne passa dai diritti sul lavoro in tutte le forme, contro la violenza e il sessismo e per dimostrare – conclude Donella Verdi – che se le donne si fermano, si ferma il mondo”.

Pubblicato lunedì, 6 Marzo 2017 alle 15:58