Dj set a Palazzo Medici Riccardi, Grassi: “Nardella affitta la Galleria delle Carrozze. Vergogna”

Intrecci e legami che fanno fare soldi. Si trasforma in discoteca una sala di Palazzo Medici Riccardi. Un progetto gratuito per il Comune. Una permuta per la festa di pedonalizzazione e di San Valentino al Piazzale Michelangelo”. E’ questa la denuncia di Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, dopo gli articoli apparsi sulla stampa. E attacca “Non si sa quanto sarebbe costata la serata e dove siano finiti i soldi. Servivano per finanziare la vetrina al piazzale di Nardella?” Il consigliere dell’opposizione di sinistra in Palazzo Vecchio non si ferma qua e incalza “Non si perdono proprio le vecchie abitudini. Si svendono luoghi istituzionali e storici in cambio di sponsorizzazioni e appoggi. Firenze merita molto di più di questo”.

Per di più la Galleria delle Carrozze – conclude Grassi – da qualche anno ospita la targa della deportazione toscana. E’ scandaloso che non sia venuto in mente a nessuno che un luogo destinato alla memoria e alla cultura non fosse adatto a una festa con musica e open bar”.

Pubblicato martedì, 16 Febbraio 2016 alle 17:27