no bolkenstein

Direttiva Bolkestein, Grassi: “Comune attuazione con la Regione e altri Comuni”

“Il Comune di Firenze come attuerà la direttiva Bolkestein? E quali saranno i tempi per la presentazione del piano delle aree dei raggruppamenti turistici e dei mercati rionali?”. Queste le domande di Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, durante la seduta odierna del Consiglio comunale. E incalza: “C’è grande preoccupazione in Città. Solo una settimana fa molti commercianti sono scesi in piazza. Qualcuno li ha ascoltati? Non ci sembra proprio, viste le parole dell’amministrazione pronunciate oggi”.

“Firenze con la sua peculiarità, fatta di mercati rionali, chioschi, raggruppamenti turistici, non può navigare a vista così. L’assessore Bettarini – continua Grassi – non ci rassicura per niente. Anche perché sarebbe auspicabile che si giungesse a una soluzione condivisa da più Comuni. E non che ognuno viaggiasse per sé. Si mettono così in ginocchio tutti i lavoratori del settore”.

“E’ arrivato il momento di essere seri. Sedersi al tavolo con la Regione – conclude il capogruppo – e se non si riuscisse a trovare una soluzione, fare pressione per una proroga dei termini di concessione fino al 2020, così da approfondire il quadro giuridico”.

Pubblicato lunedì, 11 Luglio 2016 alle 16:36