tav

Trombi e Grassi (Firenze Riparte a Sinistra): “Tav: Comune chieda a Rfi di valutare progetti alternativi passando in superficie”

“Che la città non sia piegata ai capricci di RFI o ad interessi altri: si trovi la soluzioni migliore”
Concludendo il question time sulla TAV e sul “nuovo” progetto del nodo fiorentino dell’Alta Velocità, il consigliere Trombi (Firenze Riparte a Sinistra) ha chiesto ufficialmente che l’amministrazione comunale chieda, fra le integrazioni alla documentazione presentata da RFI, che vengano valutati i progetti alternativi che prevedono il passaggio in superficie.
“Abbiamo speso una valanga di soldi inutilmente, RFI cambia idea perchè la Foster non gli conviene ma intende continuare con lo scellerato progetto di scavare un tunnel sotto la città di Firenze: vogliamo che RFI valuti i progetti alternativi (elaborati da fonti autorevoli, come l’Università di Firenze) che prevedono il passaggio in superficie, evitando sprechi di denaro pubblico, rischi per la città e disagi enormi alla cittadinanza. Vogliamo anche che RFI, se è in grado, ci dica perchè non sono validi, e se – come siamo convinti – emergerà che tali progetti sono la soluzione migliore da tutti i punti di vista, si proceda ad una rivisitazione totale del progetto, senza dimenticare tutto quel che è successo e lo spreco enorme che sin qui è stato perpetrato.” affermano i due consiglieri di Firenze Riparte a Sinistra.
“Sarebbe un errore gravissimo che l’amministrazione comunale si privasse di questa opportunità” conclude il consigliere Trombi.

Pubblicato lunedì, 7 Novembre 2016 alle 15:52