Continuano le cene di lusso in Palazzo Vecchio. Occupato cortile e salone per pochi spiccioli.

Cambia sindaco, ma il vizio di locare a pochi euro i beni pubblici resta «Cambia il sindaco ma Palazzo Vecchio viene `regalato’ sempre ai soliti privati amici, forse sperando di avere la fortuna di essere tra gli invitati e di poter comparire in tv – coglie la palla al balzo Tommaso Grassi, consigliere comunale di Sel e capogruppo della coalizione `Firenze riparte da sinistra’ -. E davvero uno stile che troppo ricorda il passato inquilino di Palazzo Vecchio e che non abbiamo mai accettato denunciando». Il tariffario è quello, forse andrebbe ridiscusso. «Senza contare che dalla somma totale, per l’invasione delle strutture di metallo disposte nel Cortile di Michelozzo, sembra siano stati sborsati solo 3.200 euro per il disagio e per la sottrazione di un pezzo di un monumento», aggiunge Grassi.   Articolo Cene Palazzo 10-07-2014 Articolo Cene Palazzo Repubblica 10-07-2014

Pubblicato giovedì, 10 Luglio 2014 alle 16:17

Iscriviti alla Newsletter