bus p.za Repubblica22635397_10213752839241399_1734337616_n

Bus in piazza della Repubblica, Grassi: “Dove è la sicurezza sbandierata dall’Amministrazione e da Nardella?”

“Bene la multa ma non accetteremo alcun scaricabarile”

“Un autobus ‘buca’ la ZTL e le protezioni antiterrorismo in centro storico. Si è ritrovato in piazza della Repubblica. E’ l’ennesimo caso e la riprova di come le misure di sicurezza sbandierate da Nardella non sono efficaci”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, commenta la vicenda accaduta ieri pomeriggio, a pochi minuti dalle 15. E spiega: “Ringraziamo i cittadini che ce lo hanno segnalato. Ma vorrei ricordare come il Comune avesse garantito che non sarebbe stato più possibile che un bus entrasse nelle zone sensibili del centro storico ed invece senza grossi problemi ieri hanno invaso piazza della Repubblica”.
“Qual è stata la dinamica dell’episodio? Sembra lo abbia fatto con facilità, senza problemi. Ma non dovevamo rafforzare i controlli della Polizia Municipale? E dove sono finite le fioriere antiterrorismo? Se fosse stato un bus pericoloso? Certo, è stato multato – continua Grassi – e questo non può che farci piacere, ma non risolve il problema della sicurezza tanto invocata dalla maggioranza e dal sindaco”.
“Basta a spot su spot. La verità è che in queste condizioni siamo a rischio, anche se l’augurio è sempre che Firenze non sia toccata da eventi terroristici. Poco importa, in questa ottica, se poi facciamo le multe. Qualche risposta – conclude il capogruppo – la dovranno dare dal Comune e per questo lunedì presenteremo una interrogazione in Consiglio comunale. Non accetteremo che la colpa, alla fine, sia della Polizia Municipale. Lo diciamo da subito: non accetteremo alcun scaricabarile”.

Pubblicato martedì, 17 Ottobre 2017 alle 11:17