Tommaso Grassi

Bandiera neonazista nella caserma, Grassi: “E’ una vergogna. Non si può intervenire solo quando il caso è sulle prime pagine”

“Chi giura sulla Costituzione non può violarla: fuori tutti i nostalgici del Partito Fascista dall’Arma”

“Una bandiera usata nelle manifestazioni di estrema destra in una stanza della caserma dei Carabinieri. E’ una vergogna che tutti abbiano fatto finta di niente. E che si intervenga solo quando il caso è alla ribalta delle cronache”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, commenta durante la seduta odierna del Consiglio comunale. E attacca: “Gli altri nella camera, nella caserma e i superiori dell’Arma non hanno fanno niente. Non potevano non sapere. E fino ad oggi è stata ignorata questa come altre derive nazifasciste. È un problema grave e presente anche tra le forze dell’ordine”.
“Chi giura sulla Costituzione non può violarla: fuori tutti i nostalgici del Partito Fascista dall’Arma. Questo chiediamo oggi. E non ci stancheremo di farlo, tutte le volte che ce ne sarà bisogno. Il problema di nostalgici del Ventennio c’è e va risolto dentro e fuori dalle caserme”.

Pubblicato lunedì, 4 dicembre 2017 alle 16:26

Iscriviti alla Newsletter