quadrifoglio

Assunzioni Quadrifoglio, Grassi: “Stop scaricabarile tra società e Comune”

“Cosa blocca la stipula dei contratti dei 21 vincitori del concorso?”

“Solo illusioni a coloro che hanno partecipato al concorso pubblico per un assunzione in Quadrifoglio, sono ben 21 le persone coinvolte, che da tempo vivono un alternarsi di notizie positive e frenate improvvise”. Questa è la denuncia del Consigliere comunale Tommaso Grassi del gruppo Firenze riparte a sinistra in Palazzo Vecchio. “Si ponga fine al ridicolo e imbarazzante scaricabarile tra società e Comune. Prima si afferma che questo personale è indispensabile per le quotidiane attività di raccolta e smaltimento rifiuti nel nostro territorio, tanto che si è ricorso in alcuni casi a stipulare contratti a tempo determinato con i medesimi dipendenti, ma alla fine non si procedere a dare stabilità a questi rapporti di lavoro”.

“Dopo la delibera della Giunta che dava indirizzi alle società sulle assunzioni del personale abbiamo temuto che si potessero bloccare le assunzioni – continua Grassi – e nonostante le rassicurazioni da parte dell’assessore Perra, che ha letto una lettera firmata dalla società che si impegnava all’assunzione dei 21 nuovi dipendenti entro gennaio 2015, ci chiediamo quindi che cosa sia accaduto dopo 10 giorni da quel termine per essere di nuovo fermi con la stipula dei contratti? Ci auguriamo che entro la settimana si arrivi alla sottoscrizione dei nuovi contratti di lavoro e che non si debba nuovamente assistere ad un rimpallo di responsabilità. Quadrifoglio adesso che ha approvato il budget con l’allegato relativo alle assunzioni, non può che procedere. Non esistono più motivi che ostacolano di procedere in questa direzione”.

“E dopo aver sistemato questa situazione – conclude Grassi – si pensi a non ripetere gli stessi errori. Si proroghi la graduatoria del concorso almeno fino al 2016 e si metta nero su bianco che le assunzioni non si fermeranno alle 21 di quest’anno. Perché se una società pubblica può assumere, perché ha bisogno di nuovo e maggiore personale per i servizi sul nostro territorio, dobbiamo costringerla a ricorrere a contratti precari e ad appalti esternalizzati?”

Pubblicato lunedì, 9 Febbraio 2015 alle 15:58