Nuovo fast food in centro, Grassi: “Rispetta le regole per i negozi nell’area Unesco? La nostra segnalazione utile al Comune”

“Apre un nuovo fast food a due passi da Palazzo Vecchio, nessun veto certo, ma siamo sicuri che rispetti i requisiti di filiera corta imposti dal regolamento per i commercianti nell’area Unesco? La lotta contro la rendita e per riqualificare il commercio in centro storico così, ci pare, far acqua da tutte le parti.”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, ha interrogato l’assessore Bettarini durante la fase di question time del Consiglio comunale odierno. E spiega: “La nostra non è una polemica a prescindere, ma è per cercare di capire se le regole valgono per tutti o no. Non solo per i piccoli commercianti ma anche per i gruppi più grandi. Ci fa piacere che anche secondo l’assessore sembrerebbe non stata rispettata la autodichiarazione contenuta nella pratica presentata allo sportello del Comune per le attività produttive”.

“La risposta dell’assessore – continua Grassi – ci rende contenti per essere stati utili con la nostra segnalazione al Comune. Ma ci chiediamo come sia possibile lavorare sempre sull’urgenza e mai sull’ordinario”.

“Se le verifiche sono in corso siamo più che soddisfatti. Il problema – conclude il capogruppo – è che forse dovevano essere fatti prima di rilasciare l’autorizzazione per l’apertura. E’ questo il vero problema”.

Pubblicato lunedì, 13 Giugno 2016 alle 15:49