tunnelTav Firenze 3

Alta Velocità, Firenze riparte a sinistra: “Prima dell’orgoglio di Nardella c’è il futuro della Città”

“Nardella, se fossero confermate le notizie apprese dalla stampa, superi la vergogna per l’umiliazione subita a Roma all’incontro sul nodo dell’Alta velocità e venga a relazionare al Consiglio comunale: prima del suo orgoglio c’è il futuro della Città” dichiarano il Capogruppo di Firenze riparte a sinistra, Grassi, il Consigliere comunale Giacomo Trombi e la Consigliera Verdi.
“E’ stata rinviata la discussione in Consiglio prevista per martedì sul nodo fiorentino dell’Alta Velocità ma Firenze non merita un sindaco e un’amministrazione che sono disposti a piegare il capo di fronte ai rischi per la Città: E’ chiaro che hanno paura del confronto in Consiglio comunale e preferiscono il dibattito virtuale e sulla stampa”.
“Il sindaco ha espresso tutte le sue critiche e forti perplessità sul progetto, di fatto nell’incontro a Roma le hanno tutte rispedite al mittente ed invece di farne battaglia politica le ha ingoiate una dopo l’altra prendendo tempo per non perdere la faccia. Capiamo il disagio, ma lo superi e venga a relazionare al Consiglio: noi saremo coerenti con il sostegno alla battaglia contro il tunnel sotterraneo e alla stazione Foster, così come a qualsiasi modifica parziale che serva solo ad aprire nuovi fronti di speculazione sul territorio”.

Pubblicato venerdì, 22 Luglio 2016 alle 16:52