Accordo taxi, Grassi: “Vetture ecosostenibili, bando di gara solo dopo l’aggiornamento dell’albo regionale” “Queste le vittorie di Firenze a sinistra”

Il sindaco Nardella riconosce il nostro contributo per la svolta green per le licenze taxi. Le nuove vetture in giro per la città saranno ecosostenibili. Una bella vittoria. Certo è che saremmo stati ancora più contenti se ci fosse stata un po’ più di elasticità e fossero stati introdotti anche i mezzi ibridi. E anche per un maggior numero di auto in grado di offire un servizio anche per i disabili. Ancora troppo poco si fa in questa direzione. Per questo avremmo voluto partecipare molto di più alla delibera di approvazione ma non ci sono state le condizioni”. Così Tommaso Grassi , capogruppo di Firenze riparte a sinistra con Sel, Fas e Prc in Palazzo Vecchio, commenta la discussione in Consiglio comunale, di questo lunedì, sull’accordo raggiunto tra Comune di Firenze e tassisti. E spiega “è stato importante approvare un nostro emendamento che prevede che il bando per le nuove licenze venga fatto solo dopo l’aggiornamento dell’albo regionale. Così anche la distribuzione delle nuove licenze sarà molto più equa. Se così non fosse sapremmo già oggi a chi toccherebbe la possibilità di intraprendere il lavoro. Purtroppo però non siamo riusciti a fare niente contro l’aumento immediato delle tariffe che arriverà al 13%”

Ci sembra un po’ troppo questo aumento – conclude Grassi – e avremmo voluto essere ascoltati di più oggi in Consiglio. Non basta dire che abbiamo presentato delle obiezioni condivisibili. Lo diciamo con rammarico. Oggi avremmo voluto poter votare questo atto e invece non è stato così”.

Pubblicato lunedì, 12 Ottobre 2015 alle 18:55