Tommaso Grassi

Alloggi via dei Pepi: “Il Tar sentenzia che sono alloggi popolari. E ora il Comune non potrà venderli a Invimit.”

“L’assessore Gianassi non è in Consiglio e non lascia a nessuno una risposta. Capiamo il suo imbarazzo, ma non si amministra così”

“Il Tar ci ha dato ragione. E ha messo nero su bianco che gli alloggi di via dei Pepi sono patrimonio Erp. Quindi non potranno essere venduti a Invimit così come previsto dall’amministrazione nei suoi piani. Una bella vittoria per la città”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, interviene sullo sviluppo della vicenda. E attacca: “Tutti i pareri del Comune, espressi da notabili dirigenti, sono stati ridicolizzati con questa sentenza. Ed è ancora più grave che lo siano state le mille parole spese dall’assessore Gianassi e dalla sua maggioranza in questi mesi in Consiglio”.

“Oggi infatti – incalza Grassi – non si è presentato neppure alla seduta del lunedì, cosa che può essere giustificata certo, ma che non lo è nel momento in cui non lascia nessun testo da leggere, in merito, a qualche suo collega di giunta. Una pratica che spesso viene adottata nel caso di un’assenza di un assessore”.

“Di fronte a questa assurda situazione – conclude il capogruppo – si faccia pubblica ammenda per l’errore commesso. E non si perda altro tempo, ma si decida di lavorare con serietà sul tema degli alloggi popolari a Firenze. L’amministrazione comunale non si occupi solo di far tornare i conti svendendo il patrimonio pubblico ma si preoccupi adesso nel più breve tempo possibile ad assegnare questi alloggi a chi sta in graduatoria per un alloggio Erp”.

Pubblicato lunedì, 5 febbraio 2018 alle 16:52

Iscriviti alla Newsletter